HOME CHI SIAMO APPROFONDIMENTI MEDIA RUBRICHE ATTIVITA' MISSIONI
   
       
Profilo YouTube Profilo Google Profilo Facebook Profilo Twitter
 
   

       
 
 
 
L'uomo spirituale
 
 

Le esperienze dello Spirito e le manifestazioni dei doni dello Spirito non sono fini a sé stessi, ma hanno lo scopo di trasformare ognuno di noi a somiglianza del figlio di Dio (2 Corinzi 3:18)!
I carismi non sono assolutamente il fine ultimo della vita spirituale in se stessa.
Il fine del Battesimo nello Spirito Santo è quello di rendere ogni credente un uomo spirituale!
La sola esperienza del Battesimo nello Spirito Santo o quella di alcuni sensazionali doni di grazia non fanno automaticamente di un uomo un uomo spirituale.
Se consideriamo l’esempio dei Corinzi, vediamo che l’apostolo Paolo:
a. Dichiara che in loro dimora lo Spirito di Dio (1 Corinzi 3:16);
b. conferma che essi sono carismatici e per nulla mancanti dei doni dello Spirito (1 Corinzi 1:5-7; 12:7);
c. ma, nello stesso tempo, egli afferma che non sono persone spirituali, ma carnali (1 Corinzi 3:1)!

Chi è l’uomo spirituale?
Ecco nella prima lettera ai Corinzi la descrizione dell’uomo spirituale:
a. nel cap.12 egli è colui che ricerca i doni dello Spirito,
b. nel cap.13 viene descritto il suo carattere spirituale,
c. nel cap.14 è indicato il suo servizio spirituale.

Colui che ricerca i doni spirituali. La Chiesa di Gesù, non è e non deve essere formata da grandi folle spiritualmente povere, ma deve essere un’unità, un corpo, ripieno dello Spirito. Un’insieme, in cui ognuno ha un certo compito da adempiere, ognuno ricerca i doni dello Spirito e diviene strumento per la gloria di Dio! (Cfr. Giovanni 17:23; 1 Corinzi 12:12-30; 14:1).
Colui che desidera crescere all’altezza della mente di Cristo. Per esempio, desidera crescere nell’amore, che è il frutto dello Spirito (1 Corinzi 13). Il carismatico è colui che è dotato dei doni dello Spirito, mentre l’uomo spiritualeè colui che è maturato nello Spirito. Egli non è più un fanciullo spirituale (1 Corinzi 3:1-3). Questo ci dice chiaramente che non tutti i credenti sono persone spirituali, capaci di digerire cibo solido (Cfr. 1 Pietro 2:2). Invece, i credenti maturi non hanno più una mente carnale, ma sono trasformati per lo Spirito Santo a immagine di Cristo.
Colui che serve Iddio. Tramite i carismi, ripieno dell’amore divino, l’uomo spirituale sarà collaboratore di Dio (1 Corinzi 3:9), partecipe all’avanzamento dell’opera Sua e, come mano, occhio, orecchie ecc. del Corpo di Cristo, darà il suo contributo al servizio del Signore (1 Corinzi 14:23-25). Ogni autentico uomo spiritualedesidererà servire in maniera carismatica. Giorno per giorno, mentre lo Spirito opera e rivela le grandi cose di Dio, il credente sarà reso strumento per l’edificazione della Chiesa (1 Corinzi 12:7; 14:12; Romani 14:19).
a. L’uomo spirituale, possedendo uno Spirito d’amore, riceve la misericordia necessaria per venire incontro a coloro che vacillano: “Fratelli, se uno viene sorpreso in colpa, voi, che siete spirituali, rialzatelo con spirito di mansuetudine” (Galati 6:1), egli riuscirà “a confortare gli scoraggiati e a sostenere i deboli” (1 Tessalonicesi 5:14) . Nelle mani di cristiani immaturi queste persone “mancanti”, potrebbero subire gravi danni. Il fanatismo e il rigorismo non spirituali, possono portare danni irreparabili nella vita delle persone.
b. Poiché possiede il discernimento, l’uomo spiritualeè utile per l’applicazione della disciplina nella Chiesa. Ci vuole grande maturità per “ammonire i disordinati” (1 Tessalonicesi 5:14).
c. Poiché possiede la maturità, l’uomo spiritualeha interesse ad aiutare, edificare e promuovere la vita spirituale (1 Corinzi 14:12; Colossesi 3:16).

Egli ha un profondo interesse a compiere le opere del Suo Maestro, si adopera con la mente di Cristo, e serve come Gesù ha servito.

Conclusione
Da quanto abbiamo considerato emerge chiaramente che ogni uomo spirituale è sicuramente un carismatico, ma non ogni carismatico è un uomo spirituale!
Certo, tra i due non vi sono contrasti, ma l’uomo spirituale è un cristiano maturo!
Prima di poter ministrare con autorità e sotto l’unzione dello Spirito Santo, dobbiamo far operare lo Spirito del Signore affinchè Egli signoreggi in noi e sopra di noi!
Lo Spirito Santo darà il Suo insegnamento, l’uomo spirituale agirà con amore, con sapienza, e il Signore lo userà per l’edificazione della Sua Chiesa. Il Regno di Dio e tutte le cose che appartengono al regno, diventeranno “visibili” e così la Chiesa prospererà e proseguirà andando avanti per la gloria di Dio!

 

 
 
         
 

ADI Napoli - Fuorigrotta

Vogliamo far conoscere chi siamo e cosa professiamo, per aiutare chiunque lo desidera ad approfondire la conoscenza della Bibbia, la Parola di Dio, attraverso meditazioni, studi biblici, vari articoli cristiani e le testimonianze personali di credenti che hanno sperimentato l' opera della salvezza in Cristo Gesù il Signore.
Tutto questo, ha il solo scopo di spingere alla ricerca e alla conoscenza personale del Signore Gesù Cristo, realizzando l'opera Sua nella propria vita.

Profilo YouTube Profilo Google Profilo Facebook Profilo Twitter

Chiesa Cristiana Evangelica
Assemblee di Dio in Italia

Via Cupa Terracina,9
80124 Napoli

 

scrivici: info @adinapolifuorigrotta.it